Come comprare un’auto a rate

L’automobile è già da molti anni un bene di prima necessità, e non solo per chi abita fuori città o in località isolate.

Avere a propria disposizione un’auto significa non stressarsi ad aspettare mezzi pubblici perennemente in ritardo, portare i bambini a scuola in tutta comodità, uscire senza dover chiedere passaggi ad amici e parenti e, non per ultimo, imparare a conoscere la città in cui si vive.

Non sempre però si ha a disposizione la liquidità necessaria per un acquisto in un’unica soluzione, ma per fortuna ciò non significa dover rinunciare al benessere e alla comodità di una vettura. Vediamo quindi insieme come comprare un’auto a rate e a quali elementi bisogna prestare attenzione per concludere un investimento sicuro e vantaggioso.

Il finanziamento: occhio a TAN, TAEG e Tasso Zero

TAN e TAEG - Programma auto

Ormai infatti ottenere un finanziamento e comprare un’auto a rate è un procedimento diffuso e semplice: tutti i concessionari offrono la possibilità di rateizzare i pagamenti venendo incontro alle necessità di chiunque. 

Il primo passo da fare è quello di chiedere un finanziamento: che sia una società finanziaria o una banca, serve in tutti i casi leggere il contratto. Anzitutto bisogna prestare attenzione al TAN e al TAEG, cioè al tasso di interesse specifico per l’acquisto dell’auto e al tasso globale, compresi di spese aggiuntive. Entrambe queste voci devono essere riportate non solo sul contratto, ma anche sul preventivo che andrete a chiedere. Il consiglio è di diffidare di chi non segna queste voci, perché andranno inevitabilmente a incidere sull’ammontare delle rate: non specificarle significa spesso che i tassi sono molto alti e che c’è intento di raggirare il potenziale cliente inducendolo a sottoscrivere comunque il finanziamento.

Un altro occhio di riguardo va posto sull’anticipo: ricordati di specificare al venditore di inserire nel contratto la clausola che la somma può essere acquisita solo se il finanziamento andrà a buon fine.

Spesso, comunque, i finanziamenti sono erogati dalle stesse case automobilistiche attraverso le loro concessionarie, alternativa da prendere in considerazione specialmente se si ha bisogno immediato della vettura. Le procedure delle concessionarie sono in genere più rapide di quelle di banche e finanziarie: l’obiettivo, del resto, è vendere. Non solo: il prestito, come si sa, produce ulteriori introiti, senza tralasciare l’abile mossa di marketing del tasso agevolato o addirittura tasso zero.

tasso zero - Programma auto

A proposito del tasso zero, anche in questo caso è bene aprire gli occhi: spesso quest’offerta annulla lo sconto sul prezzo di listino o viene proposta insieme alla polizza furto e incendio, che contrariamente a quel che si potrebbe desumere, è a pagamento. In definitiva, nessun regalo.

Al di là di queste normali accortezze che si devono sempre avere per l’acquisto di ogni bene, comprare un’auto a rate può essere un’ottima soluzione per chi non può sostenere gli oneri di un acquisto in contanti.

Ovviamente l’ammontare delle rate dipende da molte variabili: il costo del mezzo, il TAN e TAEG cui abbiamo accennato prima, in quanti anni si decide di rimborsare il prestito, le commissioni della concessionaria e le effettive capacità economiche di chi richiede il finanziamento.

Postato il 20 settembre

Compila i campi per ricevere maggiori informazioni e per rimanere aggiornato con le nostre promozioni

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.



Condividi